Menu

Risorse multimediali

Esplora i contenuti multimediali informativi sul tumore dell’ovaio: leggi le card, guarda i video e condividili con l’hashtag #manteniamociinformate.

Le card

Mantieniti informata con le card sul Tumore Ovarico.
Seguici per non perderne neanche una e scoprire tutte le informazioni più importanti sul tumore ovarico.
Condividile sui tuoi canali social e con le tue amiche!

I video racconti

Ep. 01 – Manteniamoci Informate

Monica ha un tumore ovarico di tipo BRCA1 da due anni ma non si è mai persa d’animo e si è data da fare per informarsi e informare altre donne attraverso i canali social.

Sara, invece, ha una forma non mutata di tumore ovarico e ha trovato in un’Associazione di pazienti un supporto importante e un punto di riferimento per avere tutte le informazioni sul percorso di cura.

Ep. 02 – Il futuro non è scritto

Monica spesso si chiede se anche sua figlia dovrà affrontare un tumore a causa della mutazione genetica BRCA1 che lei ha ereditato dalla madre.

Sara non è portatrice di alcuna mutazione ereditaria ma anche lei guarda con ansia il futuro di suo figlio.

Ep. 03 – Per lavoro e per passione

Sara ha sempre messo il lavoro al centro della propria vita e dopo la diagnosi è tornata a dedicarsi a tempo pieno alla sua attività. Non può far a meno di pensare a nuove idee e progetti per la sua azienda.

Monica si è presa del tempo per esplorare a fondo le proprie emozioni, emozioni che sente di voler esprimere e condividere. Adesso segue un corso di scrittura per poter scrivere un libro di racconti.

Ep. 04 – Una questione di forma

Monica si è sempre allenata e, anche se con ritmi e intensità diversi, continua a farlo anche dopo la diagnosi. Lo sport è sempre stato un alleato per il suo benessere e ora più che mai l’aiuta a ridurre lo stress e a ritrovare le energie necessarie.

Sara ha un’altra idea di movimento e preferisce accrescere la sua forza interiore praticando lo yoga. Inoltre, seguendo il consiglio della sua oncologa, ha ricominciato a pedalare, una passione di quando era bambina.